La Scelta del Metodo Classico

25/03/2014

metodo

Il Metodo Classico, anche conosciuto come metodo tradizionale o champenoise, è un processo di produzione di vino spumante che consiste nell’ indurre la rifermentazione in bottiglia dei vini attraverso l’ introduzione di zuccheri e lieviti selezionati (liqueur de tirage).
In questo modo il vino acquisisce la tradizionale pressione ( visibile sotto forma di bollicine) garantita dall’anidride carbonica prodotta dalla seconda fermentazione (presa di spuma) avvenuta in bottiglia.

Dopo un periodo di riposo di almeno due anni, si effettua la sboccatura ( degorgement) che consiste nel gelare il vino contenuto nel collo della bottiglia, dove nel frattempo si erano depositati le fecce ed i lieviti esausti, e nel togliere il tappo provvisorio a corona in modo che il deposito fuoriesca spinto dalla pressione. A questo punto la bottiglia viene tappata con un tappo di sughero e applicata la gabbia metallica per evitare che il tappo , per l’ elevata pressione, fuoriesca.

Infine le bottiglie vengono lavate e vestite di etichetta, controetichetta, collarino e capsulone e lasciate nuovamente a riposo in cantina a temperatura controllata.

Concludendo, il Metodo Classico è uno spumante decisamente più impegnativo e complesso rispetto ad un prosecco, ottenuto più semplicemente con metodo chermat  in autoclave in soli pochi mesi.
Ecco perché la Casa vinicola Carlini ha scelto il Metodo Classico e promuove il bere consapevole!